Cosa ne pensi?

Mi chiedo perché tutto periodicamente sembri così informe e grigio, informe e sporco.
E’ così difficile tirare fuori il meglio di noi stessi?
E’ così difficile inondare le persone di sogni e profumi, piuttosto che riversare frustrazioni e solite insoddisfazioni?
Non sarebbe molto meglio condividere, solo perché ne abbiamo voglia?
Solo perché sentiamo il bisogno di riunirci attorno ad un falò?
Solo perché sentiamo il bisogno di poter dire: “Allora, cosa ne pensi?
Cosa ne pensi di questo dolce? Avevo voglia di fartelo assaggiare perché ti ho pensato!
Cosa ne pensi di questo posto? Ho pensato a te quando l’ho scoperto!
Cosa ne pensi di questa vita? Vorrei migliorarla, ma non so da dove iniziare. Mi dai una mano?!”
Senza giudizi, perché non ci si deve sentire etichettati, ma stimolati.
‘È vero, forse hai commesso questo errore’, vorrei sentirmi dire,’ ma sono sicuro che con una piccola modifica qui e una rifinitura lì sarai fantastico, ce la farai.’
‘È necessario circondarsi di persone che ti migliorano’, mi disse una di quelle persone che pur dicendomi in faccia cose poco piacevoli mi ha dato la motivazione per migliorare.
Chi non ne ha bisogno?
Chi non ha bisogno di sentirsi dire la verità?
Io ne ho bisogno, e ho smesso di fingere di stare bene con chi ha bisogno di compagnia di circostanza.
Ho forse più bisogno di compagnia sana, che di sola compagnia.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *